I semi di chia

Avete mai sentito parlare dei semi di chia?
Negli ultimi anni sono stati rivalutati dal punto di vista nutrizionale, alcuni antiche coltivazioni: i semi di chia sono tra questi. Ma che qualità nutrizionali hanno?

Sono simili, per l’utilizzo in cucina ai semi di lino o al sesamo, quindi li troviamo nelle insalate e negli impasti per dolci, pane, e affini. Si presentano come piccoli semi scuri (anche se ne esistono anche varianti più chiare) con un gusto simile alla nocciola e vengono raccolti dalla pianta della Salvia Hispanica. Questa pianta dai fiori indaco, cresce spontanea in Guatemala e in Messico e veniva coltivata e consumata già dagli Aztechi.

E’ considerato un super-alimento, poiché ricco di nutrienti naturali: contengono infatti ferro, calcio, fosforo, selenio, potassio, sodio, rame, manganese, zinco, omega-3 (circa il 20% del loro peso!) e inoltre, vitamina A, C, E, B6, niacina, riboflavina e tiamina.
Ricchi di amminoacidi e antiossidanti e hanno la capacità di rallentare la trasformazione dei carboidrati in zuccheri semplici (ottimo per i diabetici) oltre a non contenere glutine (ottimo per i celiaci).

Non resta quindi che provarli.. che ne dite?

Perteghella.it usa i cookies per il login, la navigazione, gli acquisti e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies.